COME UN CANDELABRO -parte 2-

 

“Farai anche un candelabro d’oro puro …il suo piede e il suo tronco saranno lavorati al martello; i suoi calici, i suoi pomi e i suoi fiori saranno tutti di un pezzo col candelabro. Dai lati gli usciranno sei bracci …il tutto sarà d’oro fino lavorato al martello… “
(Esodo 25:31-40)

L’oro della regalità di Cristo è su tutti i credenti che formano la Chiesa del Signore, perché essi lo riconoscono come Re, Messia, Salvatore e Redentore. Agli occhi del Signore la chiesa è oro prezioso… da lavorare col martello della Parola di Dio, la Bibbia, per fargli prendere la forma desiderata e stabilita da Dio Padre, per essere tutti conformi all’immagine del Suo Figlio, che è primogenito fra molti fratelli.

L’unico pezzo riguarda l’integrità della chiesa di Cristo che è già unita in un solo Spirito. Oasi di pace e ristoro per i veri credenti che si amano tra loro, ma anche per quelli che la vedono adorare Dio in spirito e verità,  e testimoniare fedelmente del Vangelo della grazia.

L’olio all’interno è l’unzione dello Spirito Santo che guida ogni singolo credente nella vita ordinaria, nella comunione con Dio, con gli altri credenti e nella luce della testimonianza da offrire al mondo. La linfa vitale interna produrrà frutto, fiori, foglie visibili e risplendenti come oro puro e raffinato.
Non oso pensare a una chiesa in cui non vi sia l’olio, perché mancherebbe amore, vita, luce, frutto.

I bracci del candelabro sembrano le braccia  di tutti i nati di nuovo, componenti della vera chiesa, che in un abbraccio globale  si aprono all’amore di Dio (Efesini 3) e sono pronti a mostrare  amore e luce agli altri attorno.

Commenti chiusi