GESÙ PUÒ ANCORA TUTTO

“Marta dunque disse a Gesù: «Signore, se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto; ma anche adesso so che tutto quello che chiederai a Dio, Dio te lo darà»”.
(Giovanni 11:21-22)

A volte siamo come Marta: un misto di dolore e fede, affetto e rimprovero verso il Signore, sappiamo che Gesù può tutto ma non adesso, non subito, non per me.

Di fronte alla morte, poi, rimaniamo senza parole. E le parole che escono non sempre sono buone perché presuppongono la fine, l’ineluttabilità.
Ecco allora che dobbiamo renderci conto che ci troviamo di fronte a Gesù, la resurrezione e la vita! Lui può. Tutto. Sempre. Comunque.

La fede di Marta deve passare da”io so” a “io credo”. Marta passa alla fede in lui come Persona, crede e dice: “tu sei il Cristo”. Non si concentra più su ciò che Gesù può fare, ma su ció che Egli è.
Se sappiamo che Gesù può ogni cosa (del resto, come dubitare visto che Egli è morto e risorto per noi), occorre credere che Egli è il Salvatore che ci ama, che può agire ora, adesso, per me.

Per salvarmi, consolarmi, liberarmi, aiutarmi. Non basta sapere, bisogna credere e sperimentare direttamente la salvezza e l’amore immenso di Gesù.

Commenti chiusi