RIUNIONE EVANGELISTICA DEL 9 GENNAIO 2016

Sabato 9 Gennaio, dalle ore 15.30, si è tenuta una nuova riunione evangelistica nel carcere di Vasto.

Sono intervenuti 38 detenuti, accompagnati da 4 addetti del personale, che hanno ascoltato il messaggio dell’Evangelo. Alcuni di loro partecipano alle riunioni settimanali svolte dal pastore, con dedizione e impegno, ogni Martedì pomeriggio.

5 fratelli e 4 sorelle delle nostre comunità hanno partecipato cantando, suonando e raccontando la loro preziosa esperienza di vita, esprimendo il valore della fede in Gesù e dell’efficacia della Parola di Dio che trasforma la vita del peccatore e la rende libera. Si è più volte ribadito che non viene presentata una religione ma la Persona di Cristo Gesù e la potenza salvifica proveniente dal Suo sacrificio.

La meditazione della Bibbia, affidata al pastore Simone Caporaletti, ha trattato il tema “Gesù, un Amico sincero”, riferendosi al verso biblico riportato in Proverbi 17:17. Cristo Gesù è, per ogni uomo che Lo riceve, l’Amico migliore e il Fratello che accompagna l’esistenza umana nei giorni che affronta. Nessuno può capire, aiutare, amare l’uomo come fa Cristo Gesù; vale la pena conoscerLo profondamente e concretamente, permettendoGli per fede di operare nel proprio cuore!

Alla fine della riunione, i fratelli hanno distribuito a tutti i presenti dei pacchetti regalo contenenti i calendari cristiani 2016 e degli omaggi utili per la loro vita quotidiana, che i membri delle nostre comunità hanno generosamente donato.

Ringraziamo il Signore per la buona riuscita di questa riunione: per l’impegno di tutti coloro che si sono dedicati all’organizzazione del culto, al lavoro pratico legato alla strumentazione e alla disposizione delle automobili, alla preghiera per lo svolgimento di questo importante impegno. La fatica dei fratelli che si dedicano all’opera di Dio non è vana nel Signore!

Continuiamo a pregare per il personale ed i detenuti intervenuti, che possano sperimentare concretamente la salvezza in Cristo Gesù.

Di seguito, una foto dei nostri fratelli e sorelle davanti al Carcere e alcuni pacchetti regalo per i detenuti.

 

 

Commenti chiusi